Antonio Saccone

Antonio Saccone, professore ordinario di Letteratura italiana moderna e contemporanea nell’Università di Napoli Federico II, ha al suo attivo volumi su Bontempelli, Marinetti, Palazzeschi, Dossi Ungaretti e altri fondamentali autori e questioni della letteratura italiana dell’Otto e del Novecento, oltre a centinaia di saggi, alcuni dei quali tradotti in lingua francese e inglese.  Il suo ultimo libro «Secolo che ci squarti … secolo che ci incanti», Studi sulla tradizione del moderno, Roma, Salerno Editore, 2019, indaga episodi cruciali della modernità novecentesca e del suo configurarsi come tradizione. Ha svolto, in qualità di visiting professor, corsi all’Università di Yale (New Haven, USA) e lezioni per l’agrégation all’Università Paris IV-Sorbonne e all’Università di Nizza Sophia Antipolis. Ha tenuto, oltre a relazioni su invito in importanti convegni internazionali, conferenze e lezioni in numerose università italiane, europee e nordamericane.
Ha ricoperto la carica di Presidente del Corso di laurea in Lettere moderne di Presidente del Corso di laurea magistrale in Filologia Moderna dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.  Collabora alla pagina culturale del «Mattino» di Napoli. Dirige la collana “Letterature” dell’editore Liguori. È membro del comitato direttivo della rivista «La modernità letteraria». È socio ordinario dell’Accademia di Archeologia, Lettere e Belle Arti di Napoli.