Siria Guzzo è ricercatrice confermata e professore aggiunto di Lingua Inglese presso l’Università degli Studi di Salerno. Ha un dottorato di ricerca in Lingua Inglese per Scopi Speciali conseguito alla Università di Napoli Federico II, un Master of Arts in Sociolinguistica presso la University of Essex nel Regno Unito ed una laurea quadriennale cum laude in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa.
Si occupa, ed ha ampiamente pubblicato, di sociolinguistica variazionista con particolare attenzione alla migrazione italiana nel Regno Unito, alla formazione di nuovi etnoletti/dialetti, contatto linguistico, identità, questioni di genere nonché acquisizione dell’inglese come L1 e L2.
Le sue pubblicazioni includono una ampia gamma di investigazioni sulla comunità Anglo-Italiana nel Regno Unito, curatele di volumi di impatto internazionale ed un nuovo volume in preparazione riguardante l’emergente varietà dell’inglese contemporaneo parlato alle Isole Cook nell’Oceano Pacifico.
Dal 2007, è membro della Associazione Italiana di Anglistica (AIA), per cui ha ricoperto l’incarico di Revisore dei Conti dal 2011 al 2013; membro del ‘LVCRunit’ (Unità di Ricerca per il Cambiamento Linguistico, coordinato dalla prof. Rita Calabrese) dal 2014; membro del Dottorato di Ricerca in Studi Letterari, Linguistici e Storici, DIPSUM, Università di Salerno dal 2011 al 2014 e dal 2018 ad oggi; e membro del Comitato Interuniversitario Organizzativo CRILL (Centre for Research in Language and Law, English Language Chair, Department of Law) Università della Campania Luigi Vanvitelli.
In qualità di socio fondatore e membro del Direttivo del Centro Interuniversitario di Ricerca I-LanD (Identity and Language Diversity), che promuove ricerche interdisciplinari e iniziative culturali, didattiche e di ricerca nel campo degli studi linguistici e socio-linguistici su ‘diversità’ e ‘identità’ in relazione a migrazioni e diaspore, differenze sessuali e di genere; stimola e promuove, inoltre, la messa in atto di accordi interuniversitari con istituzioni nazionali e internazionali finalizzati a organizzare attività anche in partenariato con organismi e centri culturali, sociali e di ricerca extra-universitari. In qualità di membro associato, ha organizzato e preso parte a numerose conferenze I-Land all’interno della serie ‘Languaging Diversity’, nonché altre conferenze di stampo nazionale ed internazionale.