Inmaculada Concepcion Solís García

Professoressa Associata

inmaculada.solis@unifi.it

0552756101

https://www.unifi.it/p-doc2-0-0-A-3f2c342937272a.html

Inmaculada Solís García è professore ordinario di Lingua spagnola all’Università di Firenze. Mi sono laureata in Lettere all’Università di Oviedo (Spagna). Poco dopo mi sono trasferita in Italia per lavorare come insegnante di spagnolo in una scuola secondaria e come assistente all’insegnamento della lingua spagnola presso l’Università dell’Aquila (1996-2001), dove ho acquisito una lunga esperienza didattica. Ho lavorato come formatore di insegnanti per il Ministero della Pubblica Istruzione. Attualmente sono consulente dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Abruzzo per il potenziamento e l’arricchimento dell’insegnamento/apprendimento delle lingue straniere a tutti i livelli scolastici. La mia attività di ricerca si concentra sulla linguistica spagnola e sulla didattica dello spagnolo come lingua straniera.

Nel campo della linguistica ho pubblicato studi sul riferimento nominale e, in particolare, sul ruolo del parlante nell’impostazione delle frasi nominali e sulla tematizzazione e negoziazione dell’informazione attraverso l’uso degli articoli. Inoltre, attualmente sto conducendo studi sulla pragmatica contrastiva e partecipo al progetto Pra.Ti.D. (Pragmatica di testi italiani dialogici), diretto dalla dott.ssa Renata Savy (docente di Linguistica presso l’Università di Salerno). Questo progetto esplora lo stile comunicativo nei dialoghi dei Map Task e si basa su un confronto tra le lingue europee più parlate (inglese, francese, spagnolo, tedesco, italiano e portoghese).

Per quanto riguarda il campo della didattica delle lingue straniere spagnole, i miei interessi comprendono un’ampia gamma di argomenti. Sono particolarmente interessata alla consapevolezza del processo di apprendimento (analisi dei materiali, ruolo della consapevolezza metalinguistica nell’apprendimento delle lingue, analisi dell’interlingua), così come allo studio dello sviluppo delle competenze grammaticali (uso del futuro e della perifrasi ir a + infinitiva) e testuali (studi sulla narrazione) nell’interlingua di studenti italofoni. Dal 2008 sono membro della commissione del dottorato di ricerca in Linguistica e Letteratura dell’Università di Salerno.