Vittoria Fiorelli

Dopo avere ricoperto (1987-1990) il ruolo di vice coordinatore dell’unità distaccata presso la Società Napoletana di Storia Patria del Consorzio IRIS operante nell’ambito del progetto Sistema Beni Librari (SBL), dal 1991 ha insegnato negli istituti di istruzione secondaria di I e II grado fino al mese di luglio del 2002, quando ha preso servizio presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli in qualità di vincitrice del concorso per ricercatore universitario per il settore scientifico-disciplinare M-STO/02 Storia Moderna.

Incardinata dal 1° maggio 2005 come professore associato, il primo novembre 2016 ha preso servizio nel proprio ateneo come professore ordinario nel settore M-STO/02 Storia Moderna avendo conseguito l’Abilitazione scientifica nazionale (bando 2012).

Dall’anno 2003 il Consiglio di Amministrazione dell’Ente Morale Suor Orsola Benincasa le ha affidato l’incarico di responsabile della direzione e della conservazione dell’Archivio Storico dell’Ente ed è socio ordinario residente dell’Accademia Pontaniana nella Classe di Storia, Archeologia e Filologia, è stata revisore dei conti del Centro Caprense Ignazio Cerio fino all’anno 2013, è socio della SISEM e della Società Napoletana di Storia Patria per la quale si occupa di valutare gli acquisti per la Biblioteca.

Associata all’Istituto di Studi sulle Società del Mediterraneo del CNR, è stata eletta nel Direttivo della Sisem nel 2016 e svolge il ruolo di segretario nazionale della Società.

E’ direttore del Centro interdisciplinare di studi Margini e confini istituito presso il Centro di ricerca Scienza Nuova dell’Università Suor Orsola Benincasa e membro del comitato scientifico del Centro Res Incorrupta istituito dalla Facoltà di Giurisprudenza del proprio ateneo.

Fa parte del comitato scientifico del Seminario di studi dottorali Storia ed economia dei paesi del Mediterraneo coordinato da Istituto di Studi sulle Società del Mediterraneo del CNR, in collaborazione con l’Università di Barcellona, la Instituciò Milà i Fontanals del Consejo Superior de Investigación Científica de Barcelona, l’Università Suor Orsola Benincasa,  l’Istituto Storico Italiano per il Medioevo, la Maison Méditerranéenne des Sciences de l’Homme, Laboratorio di eccellenza LabexMed-Aix-Marseille Université, l’Universidad Pablo Olavide di Sevilla e l’Université de Rouen-GRHis et l’Institut Universitaire de France.

La sua produzione scientifica è da sempre attenta allo studio della storia sociale e religiosa con particolare attenzione alle tematiche di genere e di storia delle istituzioni nell’area degli antichi Stati italiani.