Sebastiano Martelli

Insegna Letteratura italiana nell’Università di Salerno. Studioso del Settecento illuminista: Galanti e il canone del romanzo nel Settecento, nel vol. dell’edizione critica delle Osservazioni intorno a’ romanzi di Giuseppe Maria Galanti, a cura di Domenica Falardo, pubblicata dall’Istituto italiano per gli Studi Filosofici (2018); nel 2011, sempre per l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, il Saggio introduttivo all’edizione critica, a cura di Domenica Falardo, degli Scritti giovanili inediti di Galanti. Contributi più recenti: Galanti: viaggio nella Puglia magno-greca (Bari, Cacucci, 2020); Viaggi reali e immaginari in Grecia e Puglia magno-greca tra Settecento e Ottocento (Bari, Cacucci, 2020); Luterani in viaggio nel Mezzogiorno del Settecento: un incontro oltre gli stereotipi (Torino, Claudiana, 2020). Numerosi i suoi studi sulla Letteratura dell’emigrazione, apparsi in Italia e all’estero, tra i quali: Dal vecchio mondo al sogno americano. Realtà e immaginario dell’emigrazione nella letteratura italiana, nella Storia dell’emigrazione italiana (Roma, Donzelli, 2001); Letteratura delle migrazioni, nella Storia d’Italia Einaudi (Annali, 2009). Tra i lavori più recenti sul Novecento: l’edizione dei Viaggi nel Molise di Francesco Jovine per l’editore Cosmo Iannone; insieme con Franco Vitelli e Giulia Dell’Aquila ha curato l’edizione di Tutte le opere di Rocco Scotellaro per l’editore Mondadori.