tx-course

14/04/21-15:00-Dal paradigma al patrimonio vittimario: eroi, martiri e caduti dell’antimafia nella religione civile repubblicana

[wpforms id="10874"]

14/04/21-15:00-Dal paradigma al patrimonio vittimario: eroi, martiri e caduti dell’antimafia nella religione civile repubblicana

Piattaforma Microsoft Teams


Interventi
Marcello Ravveduto
Università di Salerno

Nino Blando
Università di Palermo

Il seminario si innesta in una ricerca di lungo periodo, dalla Rivoluzione francese ai giorni nostri, tesa a ricostruire e interpretare il ruolo e il senso delle “vittime della nazione”. In ogni epoca il ricordo dei martiri si è trasformato nel fulcro di una identità storica che tiene insieme l’individuo e la comunità: la memoria del sacrificio ha infatti favorito, nel corso dei secoli, i sentimenti di identificazione e di aggregazione in un paese, come l’Italia, fortemente segnato da una lunga e disomogenea esperienza storico-politica. In questo caso si vuole presentare una ricerca sulle vittime delle mafie con l’obiettivo di analizzare l’immagine della vittima, il ruolo all’interno della retorica nazionale, l’uso politico e civile e l’impatto sulla collettività. La vittimizzazione della violenza criminale mafiosa attualizza, rispecchiandoli, rituali, celebrazioni, retoriche pratiche e tradizioni inventate come legittimazione istituzionale e come riconoscimento sociale per vinti e vincitori; come sacralizzazione della sfera pubblica; come attivazione di politiche di sostegno alle vittime; come mobilitazione collettiva; come costruzione di stereotipi della comunità immaginata e come rappresentazione pubblica per compattare la nazione. Lo sguardo di lungo periodo ci presenza le vittime delle mafie come patrimonio nazionale in quanto monumento storico di una religione civile italiana.


Responsabile
Marcello Ravveduto

Course Info

Course Leader

Sorry no teacher found.

Social Share