Domenica Falardo è professore associato nel settore scientifico-disciplinare L-FIL-LET/10 (Letteratura italiana) presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Salerno (dal 1o marzo 2015) dove insegna “Letteratura italiana” nel corso di laurea triennale in Lingue e Culture Straniere e “Lingua e letteratura italiana” nel corso di laurea magistrale in Lingue e Letterature Moderne.
È stata ricercatore nel suddetto settore scientifico-disciplinare dal dicembre del 2008 al febbraio del 2015 presso quest’ultimo ateneo.
Ha conseguito la laurea in Lettere presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e il dottorato di ricerca in Italianistica (“La letteratura tra ambiti storico-geografici ed interferenze disciplinari”) presso l’Università degli Studi di Salerno.
Ha conseguito l’abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di professore universitario di prima fascia nel settore concorsuale 10/F1-Letteratura italiana il 10/1/2020.
È membro della Giunta del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Salerno.
È componente del collegio dei docenti del Dottorato di Ricerca in Studi letterari, linguistici e storici dell’Università degli Studi di Salerno.
È referente della commissione “Orientamento e tutorato in itinere” per i corsi di laurea in Lingue e Culture Straniere e Lingue e Letterature Moderne dell’Università degli Studi di Salerno.
È componente della commissione per il test di accesso al corso di laurea in Lingue e Culture Straniere dell’Università degli Studi di Salerno.
È responsabile scientifico di progetti di ricerca finanziati con fondi di Ateneo (Università di Salerno, FARB-ex 60%) e componente di gruppi di ricerca relativi a progetti dipartimentali e interdipartimentali.
È componente del comitato scientifico della rivista «Misure critiche» e dell’executive editorial board della rivista «Forum Italicum».
È membro della Società Italiana di Studi sul Secolo XVIII (SISSD), dell’Associazione degli Italianisti (ADI) e dell’Associazione Internazionale dei Professori di Italiano (AIPI).
Ha partecipato in qualità di relatore a convegni nazionali e internazionali.
I suoi interessi di studio e di ricerca, di carattere prevalentemente filologico-letterario, sono relativi principalmente all’epistolografia e alla poesia del Cinquecento, alla circolazione delle idee e ai rapporti tra letteratura e vita civile nell’Illuminismo meridionale. Tra i suoi lavori l’edizione critica di un ponderoso carteggio inedito di Nicolò Franco (Epistolario 1540-1548. Ms. Vat. Lat. 5642, Stony Brook, NY, Forum Italicum Publishing, 2007), di due opere giovanili inedite di Giuseppe Maria Galanti (Scritti giovanili inediti, Napoli, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici Press, 2011), di un’opera di teoria e sociologia del romanzo nel Settecento di quest’ultimo autore (Osservazioni intorno a’ romanzi, Napoli, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, 2018), interventi saggistici di materia cinquecentesca e settecentesca e contributi di carattere didattico sul testo letterario.

L’elenco completo delle pubblicazioni è disponibile al seguente link:
http://docenti.unisa.it/020995/ricerca/pubblicazioni

Link al curriculum esteso: http://docenti.unisa.it/020995/curriculum