Mikaela Cordisco è Professoressa Associata di Lingua e Linguistica inglese.
Laureata con lode in Linguistica Inglese presso l’Università degli Studi “L’Orientale” di Napoli, ha poi seguito master post laurea in Traduzione e in Didattica delle lingue straniere e nuove tecnologie presso l’Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli. Dopo aver condotto ricerche nell’ambito del Computer-Assisted Language Learning e dell’autonomia nell’apprendimento (con la pubblicazione di una monografia), le sue ricerche si sono concentrate sulla Computer-Mediated Communication (con particolare riferimento ad aspetti dell’inglese dei nuovi media, alle neoformazioni), su studi traduttologici (in particolare per ciò che concerne i problemi di genere) e soprattutto sulla sociolinguistica dell’inglese britannico, con ricerche sull’uso e le funzioni delle parole tabù nell’inglese contemporaneo attraverso gli strumenti della linguistica dei corpora. Attualmente sta indagando sulle varietà diastratiche del Regno Unito e sul sessismo di nuovi acronimi.
È stata componente di vari progetti di ricerca nazionali ed internazionali ed ha partecipato, come relatore e come membro del comitato scientifico, a diversi convegni internazionali in Europa ed America Latina.
Dal 2017 è membro del Collegio Docenti del Dottorato di Ricerca in “Studi Letterari, Linguistici e Storici” dell’Università di Salerno; dal 2008 al 2013 è stata membro del Collegio Docenti del Dottorato di Ricerca in “Studi Linguistici e Letterari” dell’Università degli Studi di Salerno e tutor di tesi di dottorato; dal 2015 è componente (e socio fondatore) per l’Università di Salerno del Centro Interuniversitario di Ricerca I-LAND (Identity and Language Diversity) Università degli Studi “L’Orientale” di Napoli; dal 2003 è membro dell’Associazione Italiana di Anglistica (AIA), di cui è coordinatore regionale per la Campania dal 2008, e membro della European Society for English Studies (ESSE).