tx-course

Provincia “ribelle”. Radicali, movimenti popolari e beni comuni nelle Calabrie (1820-1848)

[wpforms id="10874"]

Provincia “ribelle”. Radicali, movimenti popolari e beni comuni nelle Calabrie (1820-1848)

Piattaforma Zoom
ID riunione: 951 3350 3926
Passcode: B5uR4t


Relatori
Antonio Buttiglione discute con Carmine Pinto

Questo studio ha per oggetto la politicizzazione rurale nelle province calabresi, dagli anni ’20 del XIX secolo al 1848. Nell’anno della rivoluzione europea le Calabrie furono il teatro di una rivoluzione radicale, sociale e tendenzialmente repubblicana, che proclamò la decadenza della monarchia dei Borbone e la sovranità del popolo, e permise a migliaia di uomini – piccoli proprietari, sacerdoti, professionisti, artigiani, contadini e braccianti – di fare ingresso sulla scena politica.
La ricerca dimostra la formazione di una “politica rurale”, nella quale i gruppi di azione collettiva per i commons – terre, foreste, pascoli e acque pubbliche, occupati dai privati e alienati dallo Stato – formati dai radicali e dalle popolazioni lottarono per l’autonomia democratica dei municipi, la gestione collettiva delle risorse comuni e la ridefinizione repubblicana dello Stato, in un contesto europeo fortemente connotato in senso “internazionalista”. Un caso simile ad altre aree europee, come il Midi francese, la Renania e il Baden in Germania, peculiare nel panorama italiano, ma integrato nel lungo Quarantotto europeo.

Responsabili
Alessandro Capone
Andrea Marino
Silvia Sonetti
Giulio Tatasciore

Course Info

Course Start Date 24/02/2021
Course End Date 24/02/2021
Time15:00

Course Leader

Sorry no teacher found.

Social Share