Lucia Felici

Lucia Felici è professoressa di Storia Moderna all’Università di Firenze. Il suo ambito di ricerca è la storia culturale e religiosa dell’Europa del Cinquecento. I filoni principali sono rappresentati dalla storia della tolleranza e del non conformismo religioso in Europa, tema a cui ha dedicato più contributi come Profezie di riforma e idee di concordia religiosa. Visioni e speranze dell’esule piemontese Giovanni Leonardo Sartori (Olschki 2009); Giovanni Calvino e l’Italia (Claudiana 2010). Alcuni suoi studi hanno indagato la Riforma protestante su ampia scala, come La riforma radicale nell’Europa del Cinquecento (con Mario Biagioni, Laterza 2012); Ripensare la riforma protestante. Nuove prospettive degli studi italiani (a cura di, Claudiana 2015); La riforma protestante nell’Europa del Cinquecento (Carocci 2016). Interesse costante di Felici è stato quello dell’erasmismo e della circolazione di uomini e idee, attraverso lo studio di istituzioni culturali e assistenziali, e delle pratiche del viaggio. Al principe degli umanisti ha dedicato un recente lavoro, Senza frontiere. L’Europa di Erasmo (1538-1600) (Carocci 2021), mentre di recente i suoi interessi si sono rivolti anche alla nascita di un nuovo approccio culturale verso l’Islam nell’Europa del Cinquecento.